Ci sono tanti modi per definire questo soggetto, uno più discordante dell’altro: coraggioso, devoto, fedele, gentiluomo, professionale e disposto sempre ad aiutare il prossimo. Molti altri invece lo descrivono come una canaglia, mercenario da quattro soldi, traditore, beone e spietato assassino. In realtà tutte queste descrizioni sono vere.
Giraud è il Capitano di uno dei vascelli più imponenti e potenti della Compagnia del Mare dell’Ovest. Delle sue origini si sa pochissimo. E’ cresciuto a Vezia e da li ha iniziato a farsi conoscere con le sue abilità di persuasione e intelligenza fino a quando la sua grande occasione arrivò: riuscì ad entrare nelle grazie del pirata Murtol,da poco approdato a Vezia e si imbarcò con lui come mozzo. Chi conosceva Giraud allora fu molto preoccupato di questa decisione ma lui rispondeva sempre con il sorriso “Tornerò vivo e ricchissimo, ne sono sicuro”.


Passarono mesi. Poi anni. Alla fine una caravella approdò a Vezia e al comando c’era proprio Giraud. Tutti si domandarono come un mozzo fosse riuscito a diventare Capitano ma Giraud non diede mai una risposta “ Lo avevo promesso” rispondeva sempre con il sorriso.
Con questa azione, Giraud entrò negli interessi della Compagnia del Mare dell’Ovest e da qui la sua fama si accrebbe a dismisura. Ha solcato il mare in ogni luogo e in ogni dove. Ogni suo compito è stato sempre portato al compimento con successo e non ha mai perso un carico. Il suo equipaggio è molto devoto al suo Capitano e chi ha il coraggio di osare a discutere un suo ordine o peggio, sparisce in fondo al mare.


Esuberante, lo si può riconoscere dal suo strano accento e dal suo inconfondibile cappello. Voci sul suo conto affermano che Giraud abbia almeno un figlio in ogni bordello che si trovi in una qualsiasi città portuale. Giraud non si è mai preoccupato di queste voci anche perché considera il suo intero equipaggio una famiglia.