Originaria di qualche terra a occidente di cui non desidera parlare, Rennyn è una dei maestri abrogatori che regge il settimo pilastro, quello eguale e contrario alla scuola di ammaliamento.

E’ una donna alta,  adottata dai Sette Deserti che hanno unito alla sua bellezza arcigna il mistero del deserto, più che nella pelle nei modi e nei gesti più semplici. Al contrario di tantissimi fra i maestri Abrogatori, famosi per non essere affatto teneri con i propri allievi, Rennyn è una persona gentile e molto spesso in mezzo ai propri allievi a condividere la loro vita e la sua saggezza.

Rennyn – Concept

Il contrappasso di questo animo gentile è la sua esigenza di totale sincerità, chi le ha mentito anche una sola volta, anche per cose sciocche è stato sempre duramente punito e quasi sempre allontanato dalla sua accademia, considerata da molti un luogo assolutamente piacevole in cui vivere dove chi entra non dovrà preoccuparsi d’altro che di eseguire ciò che Rennyn o uno dei sottoposti chiede.

Per Rennyn non ci sono compromessi su questo, il non detto o l’omesso equivale alla menzogna, l’unica fortuna da questo lato dei suoi collaboratori è che questa regola vale solo verso lei stessa e verso coloro che ella ha scelto come suoi più vicini collaboratori, maestri fidatissimi, esigui nel numero e amici di vecchissima data.

Si racconta che la donna possieda la capacità di comprendere le menzogne al solo sguardo e che la sua volontà indomita possa spezzare gli incanti più complessi di Ammaliamento con la sola forza di un gesto.

Raramente Rennyn è stata vista scendere in battaglia direttamente, ma gli storici la ricordano al fianco di più di un sovrano, armata di lancia, con il suo sorriso benevolo e mai provocante a sostenerne le decisioni, con via via qualche ciocca grigia in più a decorarle la chioma.

Gli Allievi di Rennyn hanno di solito una vera e propria adorazione per la propria maestra, arrivando in molti a difenderla con le armi o la propria vita senza esitare anche solo per una critica ritenuta ingiusta o, assolutamente impensabile, un’accusa di falsità. Vera e propria Abnegazione derivata da persone spesso raccolte per la strada da lei stessa intuendone il potenziale o semplicemente la trasparenza d’animo.

Fra i Pilastri, Rennyn non è certo considerata la più potente, ma quanto a saggezza e agganci politici non è seconda a nessuno, tanto da avere reti molto estese di Agenti e Informatori.