Unendo grande abilità nelle arti Divinatorie al più stretto riserbo, il concilio non creò solo l’arma fra le più potenti in suo possesso, ma una vera e propria dinastia di Arcanisti che senza sfoggiare poteri evidenti o scenici hanno cambiato spesso le sorti della storia.

Già in tempi precedenti al Magister Thalion, veggente Verifero, era chiaro a tutti i praticanti dell’arte che l’incanto più orribile o potente non sarebbe servito a nulla se confrontato con la capacità di prevederlo e dunque neutralizzarlo, una consapevolezza che evitò, in effetti, molti conflitti inutili.

E’ da questa intuizione o consapevolezza che nascono i Tracciatori, nome improprio per definire un gruppo che ufficialmente non esiste, ma è quasi sempre dietro alle azioni più sensazionali del concilio.

I Tracciatori del concilio sono spesso in cerca di fonti che amplifichino il loro potere
I Tracciatori del concilio sono spesso in cerca di fonti che amplifichino il loro potere

Questi Arcanisti sono in grado di percepire, rilevare, tracciare e trasferire con grandissima precisione la presenza e la posizione di un’aura arcana, più grande l’esperienza del Tracciante, meno grande l’intensità dell’aura necessaria perché sia rilevata.

Tracciato il bersaglio, la sua posizione viene trasferita immediatamente a chi si dovrà occupare di intercettarlo, Arcanisti o servi del concilio con vari compiti a volte, altre squadre specializzate di Guardie Arcane, addestrate per essere pronte al Teletrasporto in pochi minuti. (O, infine, a intere torri da battaglia, ma sono solo leggende, o no?)

Tutto ciò ha un ovvio prezzo. I Tracciatori seppur tenuti segreti sono bersagli molto ambiti, da concili illegali, assassini d’alto rango, Abrogatori sotto vesti più o meno ufficiali, che non desiderano affatto che qualche mago, dall’alto della torre, possa inviare squadre di armati o spie del concilio a intralciare qualche affare.

Oltre a questo, la procedura di tracciamento è estenuante e molto dispendiosa, così che questi Arcanisti hanno di solito una breve carriera e costellata di ben pochi onori, sebbene ad ogni successo il concilio sia disposto a ricoprirli letteralmente d’oro.

Non è raro che i Tracciatori viaggino per conto del Concilio in attesa che eventuali pericoli siano scongiurati, situazione frequente dopo un’operazione avvenuta con successo, e che durante questi viaggi cerchino, oltre ad una vita diversa per qualche breve attimo, nuovi amplificatori di potere per la successiva missione.